Brusoni E la Gondola a Tre Remi: Il Breve Corso del Romanzo Seicentesco in Italia

Article excerpt

Non e un caso che gli studi e gli approfondimenti sul romanzo scicentesco si siano moltiplicati proprio a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Non e un caso, proprio perche in Italia in quegli anni si consolida appieno quell'impostazione critico filologica, o comunque ne vengono calibrati gli strumenti, che permette un'analisi del testo virtualmente slegata da un giudizio di tipo--per cosi dire--estetico-crociano. Si doveva aspettare di poter rimuovere, o magari di poter rimandare ad un secondo tempo, quell'imbarazzo dovuto a un giudizio di valore intrinseco (arte, non arte, poesia, non poesia) che per il romanzo italiano del seicento e ancora difficile, se proprio lo si vuole formulate, riesca positivo. Si leggano i contributi di Mancini, Fantuzzi, Raimondi e degli altri critici che hanno rivolto la loro attenzione al romanzo italiano del seicento, e puntualmente troveremo al loro incipit un' avvertenza che chiarisce che l'analisi sarfi del tutto filologica, del tutto formale, del tutto storico-contestuale, che dipoesia, nella Lucerna di Eureta, nel Calloandro fedele, o nella Donzella desterrada ve n'e a trovar poca, ma poca. Si legga cosi Martino Cappucci che nell'Introduzione della sua ottima antologia sui romanzieri seicenteschi invita a ridimensionare il peso e la pertinenza delle: ".... interpretazioni sociologiche e ideologiche, e tanto meno la ricerca rabdomantica di poesia oil solo discorso sullo stile o l'analisi tematica ..." (11-12). (1)

Chi strive non vuole certo ribaltare un orientamento critico cosi longevo e, tutto sommato, per niente campato per aria; piuttosto interessa qui, nel respiro limitato di questa trattazione, puntare il dito su un paio di questioni che la lettura del Brusoni in particolare solleva. In primo luogo con La gondola a tre remi (1657)(il primo e piu riuscito episodio della triologia brusoniana che include Il carrozzino alla moda (1558) e La peota smarrita (1562)) ci troviamo all'incirca alla conclusione della parabola, durata approssimativamente quaranta anni, del romanzo seicentesco italiano, un'esperienza letteraria che si interrompe di netto per riprendere vita a Settecento inoltrato. In questo scorcio di Seicento il romanzo italiano fa in tempo a prendere forma (per cosi dire), a riciclare formule preesistenti in Europa (soprattutto in Francia), ad acquistare un pubblico ben definito cavalcando e incrementando un mercato librario in espansione, a stabilire i suoi topos e le sue regole, a ribadire la sua indipendenza dai moduli del poema epico, ed infine ad esauririsi e a richiudersi su se stesso. Per chi si interessa alla storia, o alla teoria generale, dei generi letterari l'ascesa e la caduta del romanzo seicentesco in Italia e allora un area di rilevazione chiusa (almeno cronologicamente) di grande interesse. Leggendo La Gondola a tre remi, si assiste in pratica al momento di massima elaborazione (ma anche di massima stilizzazione) di un genere. In altre parole se ci si chiede che cosa e un genere, come nasce, come si sviluppa, il breve arco del romanzo italiano del seicento fornisce un ottimo e maneggevole modello di studio. Secondariamente, la lettura della Gondola a tre remi--summa involutiva dell'esperienza romanzesca coeva--puo fomire indicazioni sulla questione genetica del romanzo seicentesco: quali sono le coordinate del nuovo genere e quali sono i rapporti di forza con generi preesistenti.

Alla Gondola a tre remi Brusoni arriva dopo un' intensa produzione letteraria che include poesia, opere di interesse storico e di erudizione varia, satira politica e ovviamente romanzi tra cui il piu celebre e Lafuggitiva del 1639. Quando la Gondola a tre remi apparve sul mercato librario ebbe uno strepitoso successo tanto che Brusoni decise di serializzare le avventure del suo eroe, Glisomiro, e di produrre in breve tempo altri due romanzi, realizzando cosi una trilogia, in una maniera non molto dissimile da quella in cui oggi le case cinematografiche serializzano film di "genere" (thriller, horror) che hanno avuto successo immediato. …