Academic journal article Annali d'Italianistica

Lacerba E Il Figlio Alla Guerra: Agli Estremi Dell'interventismo Intellettuale?

Academic journal article Annali d'Italianistica

Lacerba E Il Figlio Alla Guerra: Agli Estremi Dell'interventismo Intellettuale?

Article excerpt

In questo saggio metto a confronto due esperienze dell'interventismo intellettuale che appartengono ad ambiti culturali distanti tra loro: la rivista d'avanguardia letteraria e artistica, espressione di un nazionalismo di destra, Lacerba (1913-1915), (1) e il romanzo-pamphlet rivolto soprattutto alle donne della socialista, femminista e mazziniana Anna Franchi, Il figlio alla guerra (1917). Non suggerisco che vi siano stati rapporti diretti tra i lacerbiani e Anna Franchi. Lo scopo principale di questa analisi e mostrare come due discorsi interventisti generati in ambiti diversi tra loro in termini di sfera politica di riferimento, di poetica, di momento storico, di generazione, di readership e di visione della guerra convergano tuttavia su alcune strategie retoriche e anche su alcuni temi centrali.

Durante i suoi ultimi dieci mesi di battage interventista, il foglio fiorentino Lacerba fomenta l'impazienza dei suoi lettori nei confronti di un governo che frena la corsa del paese verso la sua occasione di palingenesi e di affermazione in ambito internazionale. Concepito nel 1916 e terminato nel giugno del 1917, il romanzo-pamphlet autobiografico e semi-epistolare Il figlio alla guerra di Anna Franchi intende rinforzare le motivazioni dell'intervento nel fronte interno e contrastare il clima di scoraggiamento generale del difficile secondo anno di conflitto. (2) Il suo scopo piu esplicito e persuadere le donne a seguire l'esempio delle madri eroiche dei combattenti del Risorgimento, capaci di nascondere ansia e lacrime a beneficio della patria e di comprendere il valore del proprio sacrificio. (3)

La retorica dei lacerbiani anticipa la carneficina e la celebra da un punto di vista estetico e filosofico. Al momento della scrittura del Figlio, invece, il massacro e in atto e la societa ne sta soffrendo le tragiche conseguenze da lunghi mesi. L'entusiasmo di Giovanni Papini per una guerra che ridurra provvidenzialmente il numero degli abitanti del mondo ("La vita non e sacra" 225; "Amiamo la guerra" 274) suona grottesco mentre e in corso la decimazione di un'intera generazione. Franchi non aderisce alla retorica nichilista di Lacerba. Piuttosto incoraggia le madri (e attraverso loro anche i loro figli soldati e il resto del fronte interno a non perdere di vista le ragioni dell'intervento: la guerra e giusta e va combattuta fino in fondo. (4)

Molto e stato scritto su Lacerba e i suoi fondatori; ma ancora poco si sa dell'autrice del Figlio alla guerra. Nota nell'ambito dei Gender Studies per il suo controverso romanzo, Avanti il divorzio (1902), scritto in sostegno della campagna socialista per il divorzio, Anna Franchi (Livorno 1867-Milano 1954) e stata un'intellettuale prolifica e versatile. (5) Cresciuta in una famiglia di forte tradizione mazziniana e repubblicana, allo scoppio del conflitto la scrittrice entra subito nel solco dell'interventismo democratico e si mobilita per l'entrata in guerra dell'Italia (Gigli 2008: 91). (6) Sposa la causa della quarta guerra d'indipendenza e aderisce alla propaganda antitedesca degli Alleati. La sua retorica interventista presenta forti legami con il discorso nazional patriottico risorgimentale e si avvale dei principi dell'etno-antropologia positivista per demonizzare il nemico. (7)

L'accostamento di un periodico d'avanguardia che chiude alla vigilia dell'intervento (8) con un romanzo d'impianto narrativo tradizionale, uscito a guerra inoltrata, puo sembrare un azzardo. I percorsi intellettuali dei protagonisti di queste due esperienze dell'interventismo intellettuale non potrebbero essere piu diversi: sovvertitori, Papini e Soffici, del pensiero e dell'arte tradizionale e reduci dall'immersione nella Parigi avanguardista d'inizio secolo; paladina, Franchi, del realismo in arte e letteratura; antisocialisti Papini e Soffici; giornalista impegnata in campagne vicine al Partito Socialista e attivista in prima linea, Franchi. Distanti tra loro sono anche i rispettivi bacini di lettura. …

Search by... Author
Show... All Results Primary Sources Peer-reviewed

Oops!

An unknown error has occurred. Please click the button below to reload the page. If the problem persists, please try again in a little while.