Academic journal article Italica

Latino E Italiano Nel Mondo Della Superdiversita Linguistica

Academic journal article Italica

Latino E Italiano Nel Mondo Della Superdiversita Linguistica

Article excerpt

Abstract: Le ricerche finora realizzate sulla diffusione dell'italiano nel mondo hanno avuto sia caratteri quantitativi, sia caratteri qualitativi. Si sono concentrate sulla dimensione del pubblico dell'offerta formativa dell'italiano L2 e hanno elaborato modelli interpretativi della sua condizione. Italiano2000 (De Mauro et alii, 2002) ha aperto la via a interpretazioni che prendano in considerazione le dinamiche del contatto linguistico nel mondo globale, soprattutto con il riferimento al concetto di 'mercato globale delle lingue'. I recenti processi di evoluzione del mondo globale spingono a elaborare l'ipotesi di un rapporto fra le questioni di una lingua 'universale' come il latino e l'italiano, sua filiazione, che vive una condizione contraddittoria nel mondo: ha, infatti, forte visibilita nei panorami linguistici e una crescita di studenti, ma in una situazione molto fluttuante e a volte con punti di criticita. II rapporto fra latino e italiano e uno dei concetti sui quali si fonda una nuova ricerca in corso di preparazione, alla quale stava lavorando il compianto Tullio De Mauro e che sara realizzata nei prossimi mesi.

Keywords: Latino, italiano nel mondo, globalizzazione, superdiversita, supercontatto, panorama linguistico.

**********

1. Obiettivi

Discutere sul perche studiare ancora il latino nella nostra epoca e analizzare i modi della presenza della lingua italiana nel mondo sembra voler mettere insieme una visione 'passatista', nostalgica e una di grande attualita per l'Italia. Riteniamo, invece, che sia possibile arricchire le discussioni sul latino e sull'italiano oggi nel mondo proprio mettendo in evidenza quanto entrambe le questioni siano legate e quanto i risultati delle rispettive analisi possano giovarsi dal ricorso a una prospettiva che leghi l'una all'altra. Nel presente contributo intendiamo fare proprio questo tentativo: mettere in evidenza quanto la discussione sul latino nel mondo contemporaneo possa aiutare a comprendere i modi, anche contraddittori, della diffusione della lingua italiana fra gli stranieri nella nostra epoca globalizzata. Facendo riferimento a recenti pubblicazioni sulla questione del latino, tentiamo di individuare categorie che possano permettere di evitare interpretazioni anche recenti, che suonano trionfalistiche fino a sfiorare la retorica e comunque la superficialita, circa i motivi dei (consistenti?) numeri degli stranieri che studiano l'italiano e sulla pervasiva visibilita di tale lingua nei panorami linguistici urbani. Proponiamo una ipotesi di lettura della situazione che guarda al ruolo del latino come radice profonda dell'innegabile successo del sistema lingua-cultura italiana nei processi di globalizzazione, ma vogliamo porre attenzione anche agli innegabili punti di criticita. La nostra e ancora solo la proposta di una ipotesi che necessita del confronto con l'analisi fattuale di una materia complessa e sicuramente diversificata quanto sono diversificati i contesti in cui e presente la lingua italiana oggi nel mondo. Stiamo attuando questo processo mettendo la nostra ipotesi e a fondamento di una nuova indagine sull'italiano nel mondo che si sta allestendo e di cui in questa sede esponiamo alcuni tratti specifici.

2. Perche collegare le questioni del latino e della diffusione dell'italiano nel mondo

L'analisi della condizione dell'attuale presenza dell'italiano nel mondo ha generato negli ultimi decenni non poche discussioni, a volte non aliene da una certa patina di retorica tra il nazionalistico e il trionfalistico. Gli Stati generali della lingua italiana si sono tenuti a Firenze nell'ottobre del 2016, organizzati dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e hanno consentito di avere dati aggiornati su quanti oggi studiano l'italiano nel mondo: ne e risultata una situazione con luci e ombre che si susseguono in pari misura, a segnare una condizione di grande presenza e visibilita, di grande potenzialita di sviluppo, ma anche di pari fluttuazione e contraddittorieta alla cui base un ruolo non secondario ha una non consolidata prospettiva strategica. …

Search by... Author
Show... All Results Primary Sources Peer-reviewed

Oops!

An unknown error has occurred. Please click the button below to reload the page. If the problem persists, please try again in a little while.