Academic journal article American Journal of Italian Studies

Vedro Singapore? Di Piero Chiara: Motivi Dominanti E Personaggi Principali

Academic journal article American Journal of Italian Studies

Vedro Singapore? Di Piero Chiara: Motivi Dominanti E Personaggi Principali

Article excerpt

Il motivo che domina il romanzo e che costituisce il filo conduttore dell'azione, e palesemente quello autobiografico. Tuttavia, bisogna chiarire die Chiara non scrive la sua biografia ne in questo ne negli altri romanzi. Egli fonde fatti autobiografici con la fantasia, la verita storica con l'invenzione, trasformandosi in narratore, artista di una spiccata originalita. Certi eventi sembrano presi di peso dalla cronaca familiare, o da un taccuino di viaggio, visto a ritroso mediante il flashback, contrassegnato da alcune tappe principali, che formano le coordinate del romanzo. Sappiamo che Chiara passo alcuni anni in Francia (1930-31), alcuni anni nel Friuli come aiutante di cancelleria, trasferendosi in varie cittadine, come c'informa nel romanzo Una spina nel cuore, e c'illustra il completo itinerario in questo romanzo (Vedro Singapore? [Milano: Mondadori, 1981]. Pp. 232).

I luoghi, le date, certi eventi corrispondono a verita. Chiara, infatti, fece l'aiutante di cancelleria in varie cittadine venete al confine con la Jugoslavia, dopo che, nel 1930, vinse il consorso o meglio ottenne la idoneita, e fu impiegato in diverse preture del Friuli e della provincia di Gorizia, come narra, anche se non propio di Aidussina e Cividale, poiche ai fini estetici e di poca rilevanza. Storici e reali possono essere anche i personaggi e la vita grigia e a un tempo esplosiva delle preture italiane durante il fascismo. L'esperienza autobiografica, insomma, serve di materia e di canovaggio alla stesura del romanzo; si trasforma in immagini e sentimenti che danno vita all'opera d'arte.

Il romanzo narrato in prima persona, onde l'Autore funge da protagonista, da filo conduttore, che mentre da unita al romanzo, ci permette di seguire l'azione e i personaggi con i suoi occhi, dalla sua prospettiva. Il motivo autobiografico, infine, penetra l'intero romanzo e chiarirlo, caratterizzarlo significa definire le componenti essenziali del racconto.

Anzitutto nei vari trasferimenti di pretura, nei continui riadattamenti a luoghi e persone diverse, il nostro giovane impiegato, spaesato, timido e taciturno, e costretto a entrare in un intricato labirinto burocratico, dove non sa lottare e come uscirne salvo. Sfoggia le sue migliori armi nel gioco e nella conquista delle donne. Il romanzo descrive l'odissea di questo nuovo Ulisse, sballottato dai venti contari della fortuna in una regione staniera arretrata. Vedra Singapore? Coie la via di uscita, le onde del lago del suo paese? Leggere il romanzo e ricostruire questo tortuoso itinerario, le bolge e la burella che faranno rivedere al narratore le stelle. Durante i suoi soggiorni, il giovane narratore fa amicizie, conosce donne, nuovi ambienti, ma rimane sempre un forestiero, un alienato, conscoi che la sua permanenza in questi luoghi strani sara breve, a potra con l'animo dell'esule ritornare a casa.

Ilde e l'Alto Commissario Mordace sono i due punti focali della sua vita di esule, d'aiutante di cancelleria all'estero. Ilde fu un po' la sua Beatrice, anche se lo condusse all'orlo della perdizione; gli addito la via della salvezsa, la nave che lo portera fuori dall'inferno a eventualmente a casa. Mordace sara il suo oppressore, il suo tiranno. La vita del nostro avventuriero oscilla come un pendolo fra questi due poli, queste due forze magnetiche: l'amore e guerra al tiranno, pronto a piombare come un nibbio sugli inermi impiegatucci intenti al gioco o a pomiciare le segretarie; inferocito e tonante, licenziava i piu indifesi (il narratore) o minacciava di rinchiuderli in un ospedale psichiatrico.

Fra questi due personaggi principali si muove una folla di figure minori su cui ci soffermermo brevemente piu avanti. Fino a che punto gli eventi narrati sono riconducibili alla biografia dell'Autore? E difficile documentarlo. Senza l'io narrante tutto il racconto cadrebbe in frantumi come tanti racconti autonomi, perche e il narratore che lega eventi e personaggi dando unita alla narrazione. …

Search by... Author
Show... All Results Primary Sources Peer-reviewed

Oops!

An unknown error has occurred. Please click the button below to reload the page. If the problem persists, please try again in a little while.